giappone nihon nippon jappone japan
giappone japan
   
Home generale
Approffondimenti
Attualita'
Business
Curiosita'
Diritto
Gallerie fotografiche
Libri
Ultime notizie
Varie

giappone, storia giapponese
giappone giapponese
Cultura
storia giapponese

Home Cultura
Temi storici
Castelli - Templi
Città giapponesi
Costume e tradizioni

japan, nihon, giappone, jappone nippon
japan, nippon, giappone, giapponese, cultura giapponese
Comunita'
nihongo, giapponese, giappone, GIAPPONE, jappone, nipponico, sol levante
Blog
Forum
Giochi
Mailing-list
news dal giappone, cultura giapponese, nipponico, sol levante
japan, nippon, giappone, giapponese, cultura giapponese
Contatti
nihongo, giapponese, giappone, GIAPPONE, jappone, nipponico, sol levante

staff
webmaster

japan, nihon, giappone, jappone nippon

 

benvenuti su JAPPONE.COMgiappone nihon nippon jappone japan
giappone nihon nippon jappone japan

giappone nihon nippon jappone japanShinsengumi, le forze d'ordine del 19esimo secolo a Kyoto.

luglio 2003

Shinsengumi, le forze d'ordine del 19esimo secolo a Kyoto.

Nel pomeriggio del 16 luglio, durante il "Gion Matsuri", stando nella via Shijo si possono ammirare i membri del Shinsengumi armati di sciabole e che portano strisce con un unico ideogramma (kanji) che significa "sincerità". Non si tratta del corpo di polizia in tenuta storica ma bensi dei membri del "Kyoto Shinsengumi Fan Club" e il loro scopo e' di far conoscere chi fossero gli Shinsengumi e di cosa avevano fatto. Quindi, chi erano questi Shinsengumi e che cosa hanno fatto di importante?
Per avere delle risposte bisogna ritornare ai tempi dello shogunato dei Tokugawa (1615-1867), periodo che non ha avuto agitazioni "ufficiali" per oltre 200 anni. Mentre lo shogunato ha concentrato tutta il potere a Edo (odierna Tokyo) da quando la dinastia Tokugawa ebbe inizio con Ieyasu, Kyoto, come capitale, rimase la citta' imperiale e da qui avanti la citta' di molti elementi insoddisfatti del 19esimo secolo. Tra gli "insoddisfatti" la maggior parte erano dei domini di Satsuma e di Satsuma (odierne prefetture di Yamaguchi e Kagoshima). Siccome Kyoto e' diventata cosi eversiva nei confronti dello shogun, questo si preoccupo' della propria sicurezza nel caso dovesse spostarsi proprio a Kyoto. Un gruppo di uomini d'arma fu costituito con lo scopo di proteggere lo shogun e di mantenere la pace a Kyoto. Questi erano conosciuti come "Shinsengumi".
Il 5 giugno 1866 (stando al vecchio calendario), durante il festival di Gion, rappresentanti da Choshu si ritrovavano nel Ikedaya, un albergo nella via Sanjo a Kyoto per organizzare la loro rivoluzione. Stavano pensando di incendiare Kyoto durante un giorno ventoso intorno il 20 giugno. Durante la conseguente confusione speravano di rapire l'imperatore e di riportarlo al potere. Sfortunatamente per loro i piani furono scoperti dai Shinsengumi e il tutto fini i semplici arresti o uccisione dei cospiratori. Questo incidente fece degli Shinsengumi degli eroi di Kyoto e stando a degli studi di alcuni storici, quest'impresa fece ritardare di 1 anno cio' che noi conosciamo come Ristorazione Meiji.
L'impresa dello Shinsengumi Fan Club e' di ricordare l'impresa di quella notte.
Al giorno d'oggi l'albergo non esiste piu' ed e' stato cambiato in una sala di Pachinko (slot-machine giapponesi) ma si trova un sasso commemorativo.
Alla fine si incontrano al tempio di Mibu verso le 16:00 come ogni anno a partire dal 1976 (Il tempio di Mibu e' il posto dove gli Shinsengumi resiedevano e durante la meta' del 19esimo secolo i Shinsengumi erano noti come i lupi di Mibu). Una volta tutti insieme si prega agli spiriti degli Shinsengumi per poi incamminarsi per la via Shijo verso il "Yasaka Strine". Una volta arrivati sfileranno le proprie sciabole per offrire un saluto a Kyoto e ai suoi abitanti per poi disperdersi verso le 17:30.
Quindi, in fin dei conti, chi sono questi fan degli Shinsengumi? "Una cosa che gli Shinsengumi non sono di certo" dice co-fondatore e vice-presidente del club Nara Iwao sul loro sito internet, "e' una associazione di destra". Quando lui e il presidente del club Yokota Toshihiro fondarono il club, non volevano che il tutto venisse malinterpretato in un'organizzazione di destra.
Il club degli Shinsengumi crede che questi furono degli eroi e patrioti che andarono semplicemetne dalla false parte della storia. Protettori dello shogun, questi furono presto dissolti da un Giappone incentrato alla figura dell'imperatore (un imperatore sconosciuto alla maggior parte dei giapponesi). Il club sostiene inoltre, che a questo fatto fu data poca importanza dagli storici.
Il museo di Kyoto (Kyoto Bunka Hakubutsukan) ospita dal 5 giugno al 19 luglio 2004 una esibizione dedicata agli Shinsengumi.
Partendo dal 11 gennaio, la NHK (TV nazionale) trasmette un drama ispirato alla storia deggli Shinsengumi. Le 25 puntate vanno in onda una volta alla settimana fino al 27 giugno.
Si spera che la parata degli Shinsengumi abbia posto, in prossimo futuro, nelle feste ufficiali di Kyoto (Jidai Matsuri). Nara spera che si possa rientrare nelle Jidai Matsuri in quanto i Shinsengumi erano dei fedeli dello shogun e pronti a difendere Kyoto.
Comunque sia, se ti ritrovi nei paraggi della sfilata degli Shinsengumi, ricorda che solo una piccola nota nei libri di storia ci racconta il fatto. Probabilmente Kyoto e tutto il giappone sarebbe molto diverso se quella notte del 1866 sarebbe andato in modo leggermente diverso.

Note: Il Fan Club degli Shinsengumi iniziano la loro sfilata ogni anno, il 16 luglio, alle 16:00 al tempio di Mibu (vicino alla stazione di Omiya della linea Hankyu)

Spunti dal Kansai Time Out di luglio 2003


 

© ® 2004 - 2009 Tutti i diritti riservati - Jappone.com